Comunicazioni elettriche A - (5 cfu)

Prof. Riccardo Raheli Tel. 0521.905761 - Fax. 0521.905758
  E-mail. raheli@unipr.it
  Home page. http://www.tlc.unipr.it/raheli/


Finalità

Il corso si propone di presentare i principi di funzionamento, i principali strumenti di analisi e le tecniche di progetto dei sistemi di comunicazione analogica e numerica.

Programma

Strumenti matematici
Rappresentazione in banda base di segnali, processi e sistemi in banda passante.

Modulazioni analogiche
Modulazione di ampiezza (AM): espressione del segnale modulato, determinazione dello spettro, della banda e della potenza media. Modulazioni DSB e SSB. Rivelazione di segnali AM. Rivelazione in presenza di errori di frequenza e fase. Recupero della portante per modulazioni AM. Modulazione di frequenza (FM) e di fase (PM). Banda e potenza media trasmessa. Rivelazione di segnali FM e PM. L'anello ad aggancio di fase (PLL). Multiplazione a divisione di frequenza (FDM).

Modulazioni numeriche
Trasmissione codificata ad impulsi (PCM) e rumore di quantizzazione. Multiplazione a divisione di tempo (TDM). Trasmissione numerica in banda base e PAM numerica. Filtraggio adattato. Probabilitą di errore per trasmissioni binarie e M-arie. Trasmissione PAM su canale a banda limitata. Impulso di Nyquist. Interferenza intersimbolica. Diagrammi ad occhio. Equalizzazione. Trasmissione numerica in banda passante.

Attività d'esercitazione

Assegnazioni periodiche di problemi che vengono successivamente risolti in aula.

Modalità d'esame

Per coloro che seguono il corso: valutazione complessiva sulla base di verifiche scritte (intermedia e finale) ed eventuale prova orale.
Per tutti: valutazione sulla base di prove scritta e orale.

Propedeuticità

"Teoria dei segnali A".
Sono anche consigliate le propedeuticitą di "Teoria dei segnali B" ed "Elettrotecnica A".

Testi consigliati

A. Bruce Carlson, Paul B. Crilly, and Janet C. Rutledge: Communication systems, 4th edition, McGraw Hill, 2002.


Ultimo aggiornamento: 06-07-2005


Chiudi la finestra