Costruzione di strade, ferrovie ed aeroporti - (9 cfu)

Prof. Antonio Montepara Tel. 0521-905904 - Fax. 0521-905924
  E-mail. antonio.montepara@unipr.it
 


Finalità

Il corso si prefigge di dare allo studente gli strumenti e le conoscenze basilari per poter affrontare la progettazione geometrica delle infrastrutture viarie ed effettuare la scelta ottimale del materiali per la costruzione del corpo viario e la metodologia posa in opera.

Programma

1.STRADA E VEICOLO:resistenze al moto, equazione della trazione, aderenza, distanze di visibilitą.
2.ANDAMENTO PLANIMETRICO DELL’ASSE STRADALE:D.M. 5/11/2001, asse stradale, equilibrio del veicolo in curva, visibilitą in curva, relazione raggio planimetrico-pendenza trasversale, clotoide (equazioni, elementi geometrici, calcolo del parametro A, inserimento), clotoidi di flesso e di continuitą.
3.ANDAMENTO ALTIMETRICO DELL'ASSE STRADALE:pendenza massima delle livellette, raccordi verticali concavi e convessi (casi L>D e L 4.SEZIONE TRASVERSALE: piattaforma stradale, caratteristiche della sezione stradale e sezioni stradali particolari, allargamento in curva, rotazione dei cigli.
5.COSTRUZIONE DEL CORPO STRADALE:definizione di terra come materiale da costruzione, rilevato, trincea, mezzacosta, sottofondo.
6.ELEMENTI DI GEOTECNICA STRADALE:parametri fondamentali delle terre sciolte, limiti di Atterberg, classificazione delle terre (IG,HRB,FAA), costipamento delle terre, prova Proctor e AASHTO, densitą in situ,correzione delle terre, costruzione dei rilevati, portanza dei sottofondķ, calcolo dei volumi, sezioni tipo, tombino.
7.AGGREGATI LAPIDEI:classificazione, caratteristiche, principali prove sugli aggregati, caratteristiche degli aggregati riferite ai diversi tipi di impiego (fondazione, base, binder, usura), caratteristiche delle sabbie e del filler.
8.LEGANTI ORGANICI:leganti organici classici, leganti organici additivati di polimeri, emulsioni bituminose, controllo dei leganti bituminosi, abachi di Heukelom, suscettivitą termica dei bitumi, modulo di rigiditą, adesione bitumi-inerti, reologia dei bitumi.
9.MISCELE IMPIEGATE NELLE SOVRASTRUTTURE STRADALI:caratteristiche meccaniche delle miscele, fondazioni di misti granulari e di terre stabilizzate, strati di base in misti legati e non, conglomerati bituminosi per usi stradali, progetto della granulometria ottimale per un CB, percentuale di legante in prima approssimazio¬ne (metodo dei vuoti, metodo della superficie specifica), misure di stabilitą dei CB: prova Marshall, determinazione della % di bitume con il metodo Marshall, confezione della miscela, trasporto e posa in opera, invecchiamento dei CB, controlli durante la stesa ed in esercizio, cenni sui CB modificati chiusi ed aperti, a fred¬do, trattamenti superficiali.
10.PROGETTO DELLE SOVRASTRUTTURE STRADALI:carichi di traffico, tipi di pavimentazioni, caratteristiche meccaniche degli strati, condizioni ambientali, dimensionamento delle sovrastrutture (Metodi empirici:AASHO Interim Guide, Road Note 29, Metodo razionale di progetto delle pavimentazioni flessi¬bili), cenni sui metodi razionali di progetto delle pavimenta¬zioni di calcestruzzo di cemento, cataloghi di sovrastrutture.

Attività d'esercitazione

Progetto preliminare di una strada - l) Poligonale d'asse 2) Profilo longitudinale 3) Quaderno sezioni 4) Zona di occupazione 5) Sezioni tipo 6) Clotoide 7) Raccordo verticale 8) Tombino 9) Relazione tecnica e Calcolo dei volumi

Modalità d'esame

Prova scritta

Propedeuticità

Geotecnica.

Testi consigliati

- P.FERRARI, F.GIANNINI:Geometria e progetto di strade Vol. 1° e Vol. 2° ISEDI
- G. TESORIERE:Strade ferrovie aeroporti Vol. 1° e Vol. 2° UTET


Ultimo aggiornamento: 11-03-2010


Chiudi la finestra