( english version )
Cartografia numerica ( 9 CFU )
Prof. Gianfranco Forlani
     Tel. 0521.905934 - Fax. 0521.905924           E-mail. gianfranco.forlani@unipr.it

Finalità
La cartografia numerica ed i sistemi informativi territoriali sono lo strumento moderno di ausilio alla progettazione di infrastrutture, alla pianificazione urbanistica, all'analisi territoriale, alla gestione di reti di trasporto, allo studio dell'interazione uomo-ambiente. Il corso si propone tre obiettivi: fornire un panorama delle tecniche di rilevamento del territorio e posizionamento di sensori, illustrandone le caratteristiche e gli ambiti di impiego; introdurre le basi concettuali dei Sistemi Informativi Territoriali (SIT) e illustrare le problematiche di acquisizione, aggiornamento e interscambio delle basi di dati; abilitare all'importazione, interrogazione e visualizzazione di dati territoriali nei SIT.

Programma
Introduzione al rilievo topografico. I sistemi di riferimento e di coordinate sull'ellissoide. Strumenti e metodi per il posizionamento, il rilievo ed il controllo di punti. (10 ore = 10 lezione).
Trattamento statistico dei dati. Variabilitą dei risultati di misura. Variabili casuali. Propagazione della varianza. Stime di media, varianza e coefficiente di correlazione. Cenni ai minimi quadrati. Inferenza statistica parametrica. (12 ore = 10 lezione + 2 esercitazione)
I Modelli Digitali del Terreno (DTM). Tecnologie di acquisizione dati. Metodi di interpolazione ed approssimazione. Strutture dati per la memorizzazione. Derivazione di parametri del terreno. Applicazioni dei DTM. (6 ore = 5 lezione + 3 esercitazione)
La rappresentazione cartografica del territorio: carte conformi ed equivalenti; contenuti delle carte in funzione della scala; tolleranze; la cartografia ufficiale italiana (6 ore = 4 lezione + 2 esercitazione).
Tipologie di dati: raster e vettoriali; data base topografici. Dati raster: risoluzione geometrica e discretizzazione dell'informazione. Ortofoto digitali. Dati vettoriali; strutturazione geometrica e topologica. (10 ore = 8 lezione + 2 esercitazione).
La Cartografia Numerica Definizioni, confronto con la cartografia tradizionale. Concetto di scala nominale. Contenuti e sistemi di codifica. Strutture per l'archiviazione dei dati. (6 ore = 4 lezione + 2 esercitazione).
Acquisizione di dati raster e vettoriali: Rasterizzazione di mappe, ortofoto digitali, DTM; mosaicatura; georeferenziazione. Restituzione fotogrammetrica numerica; vettorializzazione di carte o mappe. Editing.
La cartografia numerica tecnica regionale e comunale: contenuti, capitolati e collaudi. Cenni sulla generalizzazione cartografica (2 ore = 1 lezione + 1 esercitazione).
Sistemi informativi territoriali. Struttura e funzionalitą di un sistema informativo territoriale.
Operazioni sui dati raster e vettoriali: collegamento di database esterni; associazione di tabelle agli elementi geometrici per la gestione degli attributi; interrogazioni (queries); elaborazioni di dati raster; intersezioni tra insiemi raster; visualizzazione e rappresentazione dei risultati. Presentazione di alcuni software GIS tra i pił diffusi in Italia. (11 ore = 5 lezione + 6 esercitazione)
Totale 48 ore = 32 lezione + 26 esercitazione.

Attività d'esercitazione
Lettura e impiego delle carte, modellazione di DTM, georefereziazione e mosaicatura di immagini, vettorizzazione di carte raster. Impiego di s/w SIT (collegamento di database ad entitą geometriche, queries, ecc.) nei SIT. Verrą inoltre sviluppato un progetto in gruppi.

Modalità d'esame
L'esame consiste in un colloquio orale e nella discussione di un elaborato, sviluppato nel corso delle esercitazioni

Propedeuticità
Topografia

Testi consigliati
Jones, C.B. (1997):Geographical Information Systems and Computer Cartography. Addison-Wesley Longman.
Norme tecniche per la realizzazione di Cartografia Numerica alle scale nominali 1:1000 e 1:2000. Bollettino Regione Lombardia, 1999.
http://geomatica.ing.unico.it

 
stampa il programma ~ torna indietro