( english version )
Stabilita' dei pendii B ( 5 CFU )
Prof. Lorella Montrasio
     Tel. 0521.905932 - Fax. 0521.905924           E-mail. lorella.montrasio@unipr.it

Finalità
Il corso ha come obiettivo la formazione delle conoscenze di base, complementari a quelle fornite nell’ambito del corso di Geotecnica, per affrontare problemi di ingegneria geotecnica, con particolare riferimento a problematiche di carattere ambientale (stabilità di pendii, di arginature fluviali, discariche).

Programma
Il ruolo dell’acqua nei problemi di ingegneria geotecnica.

Richiami di meccanica delle terre. Il rincipio degli sforzi efficaci

Moti di filtrazione iin regime stazionario
Caso monodimensionale: Legge di d’Arcy, variazione degli stati tensionale in conseguenza della filtrazione
Caso bi e tridimensionale: introduzione del problema geotecnico: significato ed impostazione delle equazioni che lo governano.
Reticoli di filtrazione. Porblemi confinati e non confinati. Instabilità dovuta a sifonamento.
Pozzi artesiani e freatici

Processi di filtrazione in regime non stazionario: processo di consolidazione
Soluzione dell’equazione della consolidazione monodimensionale di Terzaghi
Decorso dei cedimenti nel tempo

Legame sforzi deformazioni per i terreni
Dipendenza delle condizioni tensionali al contorno:
Comportamento sperimentale edometrico. Modello edometrico
Copmportamento sperimentale assialsimmetrico: prova triassiale. Comportamento di sabbie e argille. Criterio di rottura di Mohr-Coulomb, criterio di Bolton,
Modello elastico. Cenni ai modelli elasto-plastici (Mohr-Coulomb modificato, Cam-Clay)

Movimenti franosi in terra:
Cenni ai sistemi di classificazione dei movimenti.
Metodi per la valutazione del fattore di sicurezza
Movimenti franosi indotti da piogge: Approcci alla valutazione del rischio da innesco.
Le piattaforme meteorologiche integrate per la salvaguardia del territorio.

Il ruolo del monitoraggio nella prevenzione del rischio da movimenti franosi complessi e profondi
Esempi di sistemi di monitoraggio di movimenti franosi attivi o quiescenti

Attività d'esercitazione
Le esercitazioni verranno svolte in attinenza agli argomenti trattati a lezione.

Modalità d'esame
L’esame consisterà in una prova scritta ed in un colloquio orale. Le date degli appelli scriti sono quelle pubblicate sul calendario ufficiale. La data dell’appello orale è concordabile col docente.
Prova scirtta e prova orale possono essere sostituite da due prove in itinere svolte durante il corso, in date che verranno comunicate dal docente all’inizio del corso.

Propedeuticità
Geotecnica

Testi consigliati
R. Nova. Fondamenti di Meccanica delle terre. Mc Graw Hill ed.
R. Lancellotta. Geotecnica. Zanichelli ed.
Lambe, T. W. & Whitman, R. V. (1990). Soil Mechanics. John Wiley & Sons, pp. 576
A. Burghignoli. Lezioni di meccanica delle terre. Editoriale ESA.
R. F. Craig. Soil Mechanics. Van Nostrand Reinhold
Airò Farulla C. Analisi di stabilità dei pendii. Hevelius Edizioni
Colombo P., Colleselli F. Elementi di Geotecnica. Zanichelli. Bologna

 
stampa il programma ~ torna indietro