( english version )
Progettazione strutturale avanzata A ( 5 CFU )
Prof. Andrea Spagnoli
     Tel. 0521.905927 - Fax. 0521.905924           E-mail. andrea.spagnoli@unipr.it

Finalità
Il Corso si propone di fornire alcuni elementi fondamentali della progettazione strutturale, con particolare riferimento alle teorie strutturali per elementi monodimensionali (travi) o bidimensionali (lastre, piastre e gusci).

Programma
La teoria tecnica delle travi.
Trave piana ad asse rettilineo: modello cinematico (trave di Eulero-Bernoulli e trave di Timoshenko), variabili statiche associate, condizioni di equilibrio, comportamento elastico. Cenni sulla trave piana ad asse curvilineo.

Torsione di travi con sezioni aperte in parete sottile.
Introduzione alla torsione non uniforme. La teoria delle aree settoriali: modello cinematico (ipotesi di Vlasov), variabili statiche associate, condizioni di equilibrio, comportamento elastico.

Stati tensionali e deformativi piani.
Stato piano di tensione e stato piano di deformazione: funzione delle tensioni o di Airy. Stato tensionale piano per un solido di rivoluzione: funzione di Airy in coordinate polari; carico assialsimmetrico (esempio del tubo cilindrico di grosso spessore, soggetto a pressione interna ed esterna).

Lastre piane (piastre).
Problema membranale e problema flessionale. Modello cinematico per piastre inflesse (ipotesi di Kirchhoff e ipotesi di Mindlin-Reissner). Variabili statiche associate. Condizioni di equilibrio. Condizioni al contorno. Problema delle piastre in coordinate cilindriche. Comportamento elastico: equazioni di Sophie Germain-Lagrange per le piastre alla Kirchhoff, piastre assialsimmetriche. Esempi di soluzione: piastra circolare assialsimmetrica, piastra rettangolare (soluzione di Navier e di Levy). Il metodo delle differenze finite: soluzione approssimata per le piastre di forma rettangolare.

Lastre curve (gusci).
Definizione delle caratteristiche geometriche e di carico, caratteristiche di sollecitazione nel regime membranale e in quello flessionale. Regime membranale per gusci di rivoluzione caricati in modo assialsimmetrico: equazioni di equilibrio, esempi. Regime flessionale per gusci cilindrici: analogia con il problema della trave su suolo elastico, esempi. Regime flessionale per gusci di rivoluzione: gusci sferici e conici.

Attività d'esercitazione
Durante il Corso verranno svolte delle esercitazioni per permettere agli allievi di impadronirsi delle metodologie di analisi strutturale illustrate durante le ore di lezione

Modalità d'esame
L'esame consiste in una prova orale.

Propedeuticità
Analisi A-B, Analisi C, Geometria, Meccanica Razionale, Scienza delle Costruzioni A-B.

Testi consigliati
R. BALDACCI: “Scienza delle Costruzioni”, Vol. 2, UTET, Torino, 1983.
O. BELLUZZI: “Scienza delle Costruzioni”, Vol. 3. Zanichelli, Bologna, 1967.
A. CARPINTERI: "Scienza delle Costruzioni", Vol. 1, Ed. Pitagora, Bologna, 1992.
L. CORRADI DELL’ACQUA: “Meccanica delle strutture”, Voll. 1 e 2, McGraw-Hill, Milano, 1995.
E. GIANGRECO: “Teoria e tecnica delle costruzioni”, Vol. 3, Liguori Editore, Napoli, 1969.
S.P. TIMOSHENKO – S. WOINOWSKY-KRIEGER: “Theory of plates and shells”, McGraw-Hill, New York, 1970.

 
stampa il programma ~ torna indietro